Adone Brandalise

Lezioni di Teoria della letteratura

L’opera e il tempo

Corso di Laurea Specialistica in Lettere in Teoria della Letteratura 

Università degli Studi di Padova; A.A. 2016-2017

Argomento del corso

L’esigenza di riconoscere nell’evento poetico un campo di tensioni tra dimensioni temporali diverse intimamente legato al rischio del presente,ha segnato la considerazione dell’arte letteraria in luoghi tra i più significativi del pensiero filosofico e della stessa autointerrogazione della letteratura.
L’opera allora appare come il luogo per eccellenza di quelle pratiche che rendono la scrittura letteraria una scena sulla quale si mostra l’aspetto più essenziale della la trama epistemologica ed etica implicata in quelli che Sigmund Freud definiva i tre compiti impossibili, ma per ciò stesso ineludibili: educare, governare e curare.
In questa prospettiva la poesia e il pensiero si incrociano in momenti nei quali si rende evidente come il loro operare si ponga aldilà della rappresentazione, dove la soggettivazione si mostra ulteriore a qualsiasi “struttura del soggetto”.

 

Testi di riferimento
Meister Eckhart, Sermoni tedeschi.
F. Petrarca, Secretum.
P. Valéry, Varietà. Milano: Se, 2007.
F. Rosenzweig, La stella della redenzione. Genova: Marietti, 1985.
G. Simmel, Goethe. Macerata: Quodlibet, 2012.
F. Nietzsche, Hecce Homo.
J. Ortega y Gasset, Goethe. Un ritratto dall’interno. Milano: Medusa. Edizioni, 2003.
F. Pessoa (Álvaro de Campos), Ode marittima. Firenze: Passigli, 2013.
J. Lacan, Il seminario VI. Torino: Einaudi.
W. Benjamin, Le affinità elettive, in Angelus novus. Torino: Einaudi.
E.Jünger; E.M. Heidegger, Oltre la linea. Milano: Adelphi, 1989.
G. Deleuze, L’immagine tempo. Milano: Ubulibri, 2004.